logo

Taglio brillante carati




taglio brillante carati

IGI sta per International Gemological Institute (istituto gemmologico internazionale).
Il numero standard di faccette è 71, mentre il rapporto tra lunghezza e samsung sconti larghezza è in una certa misura soggetto al gusto personale.
Il diamante riapparve lanno successivo, quando il gioielliere newyorkese Henry Lambert ne entrò in possesso per 5 milioni di dollari.Il colore si classifica paragonandolo ai diamanti campione.Si ritiene che oggi il Taylor-Burton appartenga al collezionista libanese Robert Mouawad.Nato in Belgio nel 1883, discendente da generazioni di gioiellieri, Kaplan aprì una propria attività nel settore dei diamanti ad appena ventanni, diventando in breve uno dei più importanti tagliatori di Anversa.Si chiama taper il taglio a baguette che ha forma trapezoidale, con uno dei due lati corti più lungo dellaltro.Una gemma tagliata ovale sembra più grande di una pietra rotonda della stessa caratura; un rapporto lunghezza-larghezza di 1,33-1,66:1 è universalmente considerato ottimale per le forme ovali, anche se esiste una certa tolleranza lasciata samsung galaxy note n8000 цена al gusto personale (fino a 1,75:1).Esiste inoltre un taglio del diamante diverso per molteplici gioielli: ovale, marquise, goccia, cuore, princess, carrè, radiant, smeraldo, tapered, cuscino, baguette, rosa olandese.Cominciamo con il dire che il prezzo dei diamanti non è fisso e di facile valutazione per i profani.Il taglio definisce numero, disposizione e forma delle faccette rispetto alla tavola, alla corona e al padiglione; i tagli diversi da quello a brillante rotondo standard e da quello a cabochon sono detti fancy (tagli fantasia).Per la sua forma unica, il taglio a cuore rappresenta una vera e propria sfida, ed è il risultato di una grande perizia artigianale: il tagliatore, infatti, deve essere in grado di ricavare il massimo della brillantezza dalla pietra, attraverso un taglio che presenta notevoli.Cut: indica sia le proporzioni del taglio del diamante, sia la forma data alla gemma.
Infatti 100 punti corrispondono ad un carato e quindi un diamante di un punto corrisponde a 0,01 carati.




[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap