logo

Tagli carne bovina codone





Nonostante sia un taglio di seconda categoria è ricavato dalla parte anteriore dellanimale.
L'antropologa statunitense, margaret Mead scrisse, sull american Anthropological Journal della, american Anthropological Association: (EN) «.
Il metodo di taglio varia a seconda delle esigenze del mercato, delle consuetudini locali e dalla costituzione dellanimale.
A Mantova è il rotolo di spalla mentre per i genovesi è il rotolino.Queste carni sono molto grasse e quindi più saporite ma sono considerate meno pregiate.I muscoli del dorso sono meno ricchi di tessuto connettivo e quindi sono più teneri, scopriamoli uno per uno.A Palermo viene chiamato sotto caduta mentre a Torino è il sottofiletto spesso.Voglia di cimentarsi con qualche ricetta succulenta?Questo taglio si presta bene per bolliti, stracotti e arrosti.Utilizzando il fusello si possono realizzare ottimi piatti.Lo scamone è un taglio che galaxy note 2 prezzo unieuro si addice particolarmente per realizzare fettine, arrosti con la parte finale chiamata codone, stufati e stracotti.Ha una forma rettangolare ed è ideale per realizzare arrosti, roast-beef ma anche fettine da fare ai ferri o alla pizzaiola.Da questo conteggio vengono sempre esclusi gli ossi.A Milano questo taglio è conosciuto come il fusello, a Macerata gioietta o magro di spalla mentre a Belluno girellino di spalla.È composto da polpa di maiale, lardo e cotenna, che una volta si chiamava cotica, da cui il nome.
A Palermo e Reggio Calabria si chiama gabbia mentre a Messina è piatto di costa e a Genova ossette o scaramella.
A Parma è il controfiletto, a Venezia la sottile, a Foggia si chiama scorzetta e a Palermo, Messina e Reggio Calabria trinca.


[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap