logo

Esselunga sconti personali residui cosa sono




esselunga sconti personali residui cosa sono

Lesperimento ha dimostrato che gli animali alimentati con una dieta ricca di grassi e amidi ricca di calorie, non erano golosi come quelli che mangiavano le patatine.
Qualcuno ha coniato il termine Iperfagia edonica per descrivere labitudine di mangiare per piacere e non per soddisfare lappetito.I dati dei ricercatori tedeschi potrebbero avere unimportanza che va al di là della curiosità scientifica.Agnese Codignola, riproduzione riservata, foto: m, agnese Codignola.I risultati spiegherebbero anche perché alcune persone sembrano immuni dallattrazione fatale: si tratta di una questione legata al gusto personale.Da tempo ci sono indicazioni scientifiche che mettono in relazione lassunzione di alcuni alimenti con le aree cerebrali legate lavatrice sconto 50 al piacere e alla ricompensa, ma i dettagli, soprattutto per singoli cibi come le patatine fritte, non sono stati chiariti.Questo primo elemento sfata lidea secondo cui ciò che spinge verso i cibi ad alto contenuto energetico sia la maggior capacità di fornire calorie.È quindi probabile, secondo Hoch, che certi stimoli, per quanto presenti in alcuni individui, non riescano a superare una sorta di barriera determinata dal gusto.Hoch e i suoi colleghi hanno nutrito alcuni gruppi di ratti con una dieta standard, e con una con lo stesso quantitativo di grassi, amidi e sali mediamente presente nelle patatine fritte oppure direttamente con le chips.PLoS One i risultati di una sperimentazione su animali cercando di suggerire una spiegazione fisiologica del fenomeno.Se si individuassero con precisione gli stimoli in grado di attivare i centri della ricompensa e del piacere concludono gli autori si potrebbero progettare alimenti o farmaci in grado di bloccare tali centri, per evitare gli eccessi.Le immagini linea fissa telecom offerte della risonanza hanno fornito una spiegazione logica.Lo stesso gruppo di ricercatori sta lavorando allidentificazione dei singoli elementi, affiancando alle registrazioni della risonanza ottenute negli animali, altri tracciati ottenuti, nelle stesse condizioni, in volontari.
Hanno poi utilizzato la risonanza magnetica manganese-enhanced (o memri, particolarmente adatta a monitorare questo tipo di attività cerebrale) per verificare che cosa accadeva nel cervello dei ratti in relazione alla varie diete per verificare eventuali differenze e caratteristiche legate al tipo di alimentazione.
Ma in che modo le chips esercitano questo fascino?



Le patatine fritte, si sa, sono irresistibili, per la maggior parte delle persone.
I centri della ricompensa e del piacere rispondono anche in base al gusto, a sua volta determinato dallassetto genetico e dalle abitudini alimentari.

[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap